Lu rusciu de lu mare

Standard

N’a sira nde passai te le patule
e ‘ntisi le ranocchiule cantare.

Comu cantaenu bedgre ad una ad una
pariane lu rusciu te lu mare.

Lu rusciu te lu mare è tantu forte
la fija te lu re se t’ae la morte.

Idgrha se t’ ae la morte e jeu la vita
la fija te lu re sta se marita.

Idgrha sta se marita e jeu me ‘nzuru
la fija de llu re purtae nu fiuru.

Idgrha purtae nu fiuru e jeu n’a parma
la fija te lu re se nd’ ae alla Spagna.

Idgrha se nd’ ae alla Spagna e jeu ‘n Turchia
la fija te lu re la zita mia.

E vola vola vola palomba vola
ca jeu lu core meu te l’aggiu ddare
e vola vola vola palomba mia
ca jeu lu core meu te l’aggiu tatu.

Una sera che passavo per le paludi
sentii delle ranocchie cantare.

Come cantavano belle ad una ad una
sembravano il mormorio del mare.

Il mormorio del mare è tanto forte
la figlia del re si dà la morte.

Ella si dà la morte ed io la vita
la figlia del re ora si marita.

Ella si marita ed io mi sposo
la figlia del re porta un fiore.

Ella porta un fiore ed io una palma
la figlia del re parte per la Spagna.

E le se ne va in Spagna ed io in Turchia
la figlia del re è la fidanzata mia.

E vola vola vola colomba vola
che io il cuore mio te le devo dare

e vola vola vola colomba mia
che io il cuore mio te l’ho già dato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...